La donazione online, in particolare, consentirà di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati”. Le prenotazioni saranno aperte da martedì 23 giugno, a venerdì 26 giugno alle ore 15. A2 Credem Banca: 9. giornata. Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna via Galliera 21 40121 Bologna Centralino 051 527 66 00, Regione Emilia-RomagnaViale Aldo Moro, 5240127 BolognaCentralino 051 5271Cerca telefoni o indirizzi, Sito web: www.regione.emilia-romagna.it/urpNumero verde: 800.66.22.00, Il Fondo Ambiente Italiano propone aperture straordinarie di beni culturali per due weekend: 17-18 e 24-25 ottobre, https://ibc.regione.emilia-romagna.it/notizie/2020/le-giornate-fai-dautunno, https://ibc.regione.emilia-romagna.it/notizie/2020/le-giornate-fai-dautunno/@@download/image/giornate-fai-autunno-2020.jpg. Tutti i visitatori possono farlo con una libera donazione e potranno anche iscriversi al Fai online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. In questi mesi tante cose sono cambiate, per tutti e anche per noi. Nel caso i turni disponibili nelle prenotazioni online non fossero pieni, sarà possibile far partecipare i visitatori che non hanno prenotato fino ad esaurimento della capienza del turno di visita. Spostandosi di qualche chilometro, a Dozza, si verrà guidati nelle strade del suggestivo borgo immersi nell’arte di importanti pittori del Novecento che ne hanno dipinto i muri. Durante le visite sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza contenute nei cartelli informativi posti all’inizio del percorso, a partire dal distanziamento sociale per evitare di creare assembramenti. Fai Emilia vuole ricordare l’importanza di investire sui giovani per accrescere le competenze nel settore dei trasporti e logistica. Caratteristica la facciata convessa, molto ornata (statue rappresentanti le virtù ed una finestra con balaustra). Visite a palazzi storici, a luoghi di culto, castelli e borghi ma anche percorsi di trekking, itinerari culturali e mostre. Di. Del Fai ricordo giornate con enormi file e un senso di frustrazione per non poter vedere tutti i beni aperti, tanto larga è l’offerta delle giornate”. Da una parte Reggio Emilia farà infatti visita a Brescia per cercare tre punti che gli consentirebbero proprio di raggiungere i lombardi in classifica. Risalente al ‘700, costituisce uno dei pochissimi edifici progettati e interamente costruiti in epoca barocca (molte chiese presentano rifacimenti e facciate dell’ epoca, ma hanno origine precedente). L'appuntamento è sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020. E’ l’undicesimo turno di LBA Serie A UnipolSai. Per avere la certezza di un posto riservato è consigliato (salvo comunicazione diversa indicata nelle modalità di visita del luogo) prenotare online la visita, scegliere il giorno e l’orario preferiti tra quelli disponibili e versare il contributo in favore del FAI. Vorrei ricordare che prendere parte alle Giornate vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del nostro Paese e toccare con mano ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione; ma soprattutto sostenere la missione del Fai in un momento particolarmente delicato. Si segnalano in particolare le aperture a Bologna di tre suggestivi palazzi storici: Palazzo Fava da San Domenico, Palazzo Davia Bargellini e Palazzo Boncompagni. Recupero infrasettimanale dell'8ª giornata di Serie A Unipol Sai 2020-21 per la Fortitudo Lavoropiù Bologna che, dopo la prima vittoria esterna in campionato contro Pesaro, va a giocare “in trasferta” Le Giornate FAI d'Autunno si svolgono con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane. Torna l’appuntamento con le giornate Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre. A marzo abbiamo dovuto rinunciare alle Giornate FAI di Primavera ed è per questo che oggi l’appuntamento con l’Italia più bella raddoppia: il 17, 18, 24 e 25 ottobre le Giornate FAI d’Autunno tornano con 1000 aperture straordinarie, visitabili eccezionalmente per due fine settimana. Se saremo rispettosi delle regole riusciremo a fare una vita quasi normale potendo usufruire di tutti gli eventi culturali”. Regione Emilia-RomagnaViale Aldo Moro, 5240127 BolognaCentralino 051 5271Cerca telefoni o indirizzi, Sito web: www.regione.emilia-romagna.it/urp/Numero verde: 800.66.22.00Scrivici: e-mail - PEC, Felicori: "Un'occasione d'oro per vedere luoghi di grande bellezza". Quest’anno l’appuntamento con l’Italia più bella si fa in 4! Forlì-Cesena e provincia. Il Fai in Emilia-Romagna è rappresentato dalla presidente regionale, dalla referente regionale e da 10 delegazioni, 10 gruppi FAI, più di 14.000 aderenti e 9 Gruppi FAI Giovani con oltre 1500 ragazzi e ragazze coinvolti. L’edizione 2020, dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai, offre l’opportunità di visitare, accompagnati dalle guide dell’associazione, il castello di Guiglia con la sua […] Nata dapprima come presidio del territorio da parte dei Vescovi, si trasformò ben presto da complesso amministrativo-gestionale in luogo di villeggiatura e rappresentanza. Orari di apertura: martedì-sabato 9-14. Parco delle Sculture di Santa Sofia. ... le giornate del Forum Internazionale dei trasporti. Oratorio posto in uno slargo del corso, chiamato comunemente piazza del Cristo. L’iniziativa organizzata dal Fai nazionale si svolge contemporaneamente in tutta Italia, per due weekend il 17/18 e il 24 e 25 ottobre, aprendo al pubblico luoghi solitamente chiusi a volte sconosciuti e spesso “segreti”, (mille aperture a contributo libero in 400 città in tutta Italia), coinvolgendo tutte le reti territoriale di delegati e volontari, con il prezioso supporto della Protezione civile, della Croce Rossa e dell’Arma dei Carabinieri, che per la prima volta affiancano il Fai, in questo particolare periodo di emergenza sanitaria. La Regione conferma il massimo sostegno al Fai”. A Ferrara, verrà aperto uno dei simboli della trasformazione edilizia voluta dal duca Ercole I d’Este oggi conosciuto come Palazzo Trotti-Mosti, mentre in provincia di Piacenza, a Monticelli d’Ongina, sarà un'occasione unica poter ammirare la Rocca e gli affreschi della Cappellina del Bembo al calar della sera. Copparo (FE) Villa La Mensa. Due weekend per riscoprire la bellezza dell'Italia. Questa grande tradizione inglese ha avuto attraverso Maria Crespi un seguito in Italia, e con l’istituzione del Fai ha permesso di salvare molti beni e di mostrarli ai cittadini. Dal 2010 si svolge ogni anno a Reggio Emilia, tra aprile e maggio, ed è promosso dall’associazione Iniziativa Laica in collaborazione con Arci Reggio Emilia. Per poter accedere alle visite viene richiesto a tutti i visitatori, contestualmente alla scelta della data e dell’orario preferiti, un contributo a sostegno della fondazione. Orari diversi. Giornate Fai 2019 Reggio Emilia, il programma. Visite alla chiesa del Cristo e la Chiesa dei Santi Girolamo e Vitale. L’assessore domani si recherà a vedere i beni di Russi (Ra), dove verrà aperto dal Fai il Palazzo San Giacomo. Daniele Meglioli 26 Novembre 2020 REGGIO EMILIA. Le Giornate della laicità sono il primo festival italiano dedicato alla laicità, al pensiero critico e ai diritti civili e di cittadinanza. solo nella sezione corrente. Del Fai ricordo giornate con enormi file e un senso di frustrazione per non poter vedere tutti i beni aperti, tanto larga è l’offerta delle giornate”. Giornate Fai per scoprire i Beni culturali di Reggio Emilia. Grazie al FAI ed ai suoi volontari, con i quali abbiamo potuto visitare tutta l'area ex San Lazzaro, un complesso molto vasto ed articolato. Palla a due alle ore 18.30 per Openjobmetis Varese-Unahotels Reggio Emilia. L’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori, confermando il sostegno all'iniziativa del FAI, ne ha sottolineato la piena rispondenza al principio di sussidiarietà, "dove lo Stato fa il suo dovere, anche i cittadini fanno la loro parte contribuendo a favorire la fruizione". Si terrà invece a Bagnara di Romagna (Ravenna) un appuntamento dedicato alla storia della musica, dove verrà ricordato Pietro Mascagni a 75 anni dalla sua scomparsa. Si inizia con i due anticipi del sabato. In tutta Italia le Giornate Fai d’autunno, per due weekend il 17/18 e il 24 e 25 ottobre, apriranno al pubblico mille luoghi solitamente chiusi in 400 località, luoghi a volte sconosciuti e spesso “segreti”, coinvolgendo tutte le reti territoriale di delegati e volontari, con il prezioso supporto della Protezione civile, della Croce Rossa e dell’Arma dei Carabinieri, che per la prima volta affiancano il Fai, in questo particolare periodo … Via Farini, 1/A - 42121 Reggio Emilia Telefono 0522 451152 iat@municipio.re.it. Tornano le Giornate FAI d'Autunno, edizione speciale per il 2020 con un doppio appuntamento nei fine settimana del 17 e 18, 24 e 25 ottobre. Questa edizione è dedicata in particolare alla fondatrice, Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio.In Emilia-Romagna il Fai organizza per l’occasione 53 iniziative, coinvolgendo 27 località di tutta la regione. Da Rimini a Piacenza sono in programma 53 iniziative, che coinvolgono 27 località. Facebook. Le Giornate FAI d’Autunno sono un evento di raccolta pubblica di fondi fondamentale per il FAI in questo periodo di crisi economica. Tra i luoghi in Emilia-Romagna (nell’allegato sono indicati indirizzi, orari di apertura e modalità di accesso) si segnalano in particolare le aperture a Bologna di tre suggestivi palazzi storici: Palazzo Fava da San Domenico, Palazzo Davia Bargellini e Palazzo Boncompagni. ... l’Automobile Club di Reggio Emilia ricorda come ognuno di noi può fare la differenza facendo … La Ghiara in notturna il Resto del Carlino Torna l’appuntamento dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico realizzato dal Fai, Fondo Italiano per l’Ambiente, rimandato dalla primavera all’autunno a causa dell’emergenza Covid. Abbiamo approfittato delle Giornate FAI di autunno per visitare questo luogo. La maestosa Villa Levi di Coviolo, una tra ... Alla scoperta delle meraviglie di Reggio nelle Giornate di primavera del Fai Cristina Fabbri . IAT - Informazione Accoglienza Turistica di Reggio Emilia. … ...undicesima giornata di Serie A si apre al Mapei Stadium di Reggio ...giornata di Serie A si apre al Mapei Stadium di Reggio Emilia , ... a +1 sull'Inter e +2 sulla coppia Napoli- Juve . Cerca nel sito. Nato come progetto di integrazione tra … Reggio Emilia; 3 dicembre Giornata della ... 01 Dicembre 2020. Bergamo e Reggio Emilia vincono gli anticipi. REGGIO EMILIA.Una giornata alla scoperta della Pieve millenaria di Paullo di Casina. Eccezionale doppio appuntamento con le Giornate Fai d’Autunno, che per la prima volta si spiegano lungo due fine settimana, con mille aperture a contributo libero in 400 città di tutta Italia. Giornate FAI all'aperto: i luoghi da visitare a Bologna il 27 e 28 giugno 2020 Giornate Fai 2020, i luoghi visitabili in Emilia Romagna. Per partecipare alle Giornate FAI all’Aperto del 27 e 28 giugno è indispensabile prenotare la visita sul sito www.giornatefai.it, scegliere il giorno e l’orario preferiti tra quelli disponibili e versare il contributo in favore del FAI. Si terrà invece a Bagnara di Romagna (Ra) un appuntamento dedicato alla storia della musica, dove verrà ricordato Pietro Mascagni a 75 anni dalla sua scomparsa. L’assessore, ha anche fatto una raccomandazione particolare sul rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid: “Stiamo rischiando l’inasprimento delle misure di sicurezza, un fatto che sarebbe letale per la cultura. imore storiche, castelli, giardini, borghi, collezioni private. Spostandosi di qualche chilometro, a Dozza, si verrà guidati nelle strade del suggestivo borgo immersi nell’arte di importanti pittori del Novecento che ne hanno dipinto i muri. “Bisogna quindi uscire dall’ idea paternalistica dello Stato- ha concluso l’assessore-, che deve sì intervenire ma facendo in modo che i cittadini facciano lo stesso anche solo con pochi euro, a salvaguardia del loro patrimonio. A Ravenna ci sarà l’esposizione straordinaria del Manoscritto della Biblioteca Classense le cui miniature del XIV secolo sono l’unica testimonianza del perduto mosaico absidale di San Giovanni Evangelista, mentre a Reggio Emilia è in programma un percorso tra storia dell’architettura e storia della psichiatria: un eccellente esempio di riqualificazione urbana, l’Ospedale psichiatrico di San Lazzaro. A Ravenna ci sarà l’esposizione straordinaria del Manoscritto della Biblioteca Classense le cui miniature del XIV secolo sono l’unica testimonianza del perduto mosaico absidale di San Giovanni Evangelista, mentre a Reggio Emilia è previsto un percorso tra storia dell’architettura e storia della psichiatria: un eccellente esempio di riqualificazione urbana, l’Ospedale psichiatrico di San Lazzaro. Twitter. Per permettere a tutti di visitare in sicurezza 700 luoghi straordinari del nostro Paese, le Giornate FAI d’Autunno raddoppiano su due weekend: 17 e 18 e 24 e 25 ottobre. Anche in Emilia-Romagna, come nel resto del Paese, il 17 e 18 ottobre 2020, e il 24 e 25 dello stesso mese, il FAI - Fondo Ambiente Italiano propone le "Giornate FAI d’autunno", con una serie di aperture straordinarie di beni culturali normalmente chiusi al pubblico: palazzi, d imore storiche, castelli, giardini, borghi, collezioni private. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sede della Regione, presenti l’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori, la presidente Fai Emilia-Romagna, Marina Forni, la referente regionale Barbara Rossi e il delegato culturale Fai Emilia-Romagna, Vincenzo Vandelli. 53 iniziative in 27 località dell'Emilia-Romagna, Palazzi storici, castelli, borghi: le aperture straordinarie delle Giornate Fai d'autunno, il 17 e 18 e il 24 e 25 ottobre, https://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/2020/ottobre/palazzi-storici-castelli-borghi-le-aperture-straordinarie-delle-giornate-fai-dautunno-il-17-e-18-e-il-24-e-25-ottobre, https://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/2020/ottobre/palazzi-storici-castelli-borghi-le-aperture-straordinarie-delle-giornate-fai-dautunno-il-17-e-18-e-il-24-e-25-ottobre/@@images/image. A Ferrara, verrà aperto uno dei simboli della trasformazione edilizia voluta dal duca Ercole I d’Este oggi conosciuto come Palazzo Trotti-Mosti, mentre in provincia di Piacenza, a Monticelli d’Ongina, sarà un'occasione unica poter ammirare la Rocca e gli affreschi della Cappellina del Bembo al calar della sera. Serie A2 maschile 2020/2021: programma sesta giornata. “Parlo da volontaria del Fai dal 1988, convinta e conquistata da Giulia Maria Crespi, che ha dato alla mia vita uno slancio e una apertura straordinaria- ha riferito la presidente regionale del Fai Emilia-Romagna, Marina Forni-. La visita a causa, delle norme anti-COVID, è stata breve e purtroppo non esaustiva, però comunque interessante. “Bisogna quindi uscire dall’ idea paternalistica dello Stato- ha concluso l’assessore-, che deve sì intervenire ma facendo in modo che i cittadini facciano lo stesso anche solo con pochi euro, a salvaguardia del loro patrimonio. Nell’appennino modenese, a Guiglia, verranno svelati i segreti del castello e del feudo Montecuccoli Laderchi, vicende ricche di storia che si dipanano nei secoli. Giornate Fai per scoprire i Beni culturali - Chiesa di San Domenico, dalle ore 10.00. Comune di Reggio Emilia Sito ufficiale di informazione turistica. Nell’appennino modenese, a Guiglia, verranno svelati i segreti del castello e del feudo Montecuccoli Laderchi, vicende ricche di storia che si dipanano nei secoli. Anche in Emilia-Romagna, come nel resto del Paese, il 17 e 18 ottobre 2020, e il 24 e 25 dello stesso mese, il FAI - Fondo Ambiente Italiano propone le "Giornate FAI d’autunno", con una serie di aperture straordinarie di beni culturali normalmente chiusi al pubblico: palazzi, dimore storiche, castelli, giardini, borghi, collezioni private. “Tutti gli operatori del settore sanno che il modello inglese di gestione dei beni culturali è molto importante- ha affermato l’assessore Felicori-, poiché pratica il principio di sussidiarietà, dove lo Stato fa il suo dovere, ma anche i cittadini fanno la loro parte contribuendo attraverso dei trust a favorire la fruizione, oltre a gestire direttamente beni culturali. Giustamente sono dedicate al suo nome queste Giornate Fai d’Autunno, che anno dopo anno riconfermano la volontà di offrire agli italiani occasioni di gioia, mai tanto necessarie come in questo periodo così difficile per tutti. WhatsApp. L'edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno è dedicata a Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del FAI – Fondo Ambiente Italiano, scomparsa lo scorso luglio. La Serie A2 maschile 2020/2021 torna a pieno regime, con la sesta giornata di andata che, almeno per ora, non registra rinvii.